skip to Main Content

Allontanandosi dal bacino di San Marco verso sud costeggieremo affascinanti isole della laguna fino a raggiungere l’antico borgo di Malamocco sul litorale. Da qui, con una breve passeggiata, si raggiungono i “murazzi”.

Risaliti in barca e attraversata la bocca di porto, arriveremo alle isole di San Pietro in Volta e Pellestrina, dove la consistente flotta peschereccia ci fa capire la vocazione di questi villaggi.

Al ritorno, percorrendo il canale dell’Orfano, incontreremo le antiche isole di Poveglia, San Clemente, le Grazie ed infine Venezia.

Mappa laguna di Venezia - sud

Luoghi visitabili

Isola di San Lazzaro degli Armeni

La repubblica di Venezia ai primi del 1700 concesse l’isola ai padri Armeni Mechitaristi che qui fondarono un importante centro di cultura armena. Attraverso la guida dei padri potrete visitare l’importante biblioteca (170.000 volumi di cui 4500 manoscritti), la pinacoteca e l’antica stamperia oltre ai chiostri e la chiesa.

Malamocco

Malamocco è un pittoresco borgo sul litorale del Lido di Venezia, tra il mare e la laguna. L’attuale Malamocco non corrisponde all’antico villaggio portuale allora nominato Metamauco in quanto nel 1100 veniva distrutto da una eccezionale mareggiata e quindi riedificato a poca distanza con il nuovo nome. Fu sede del Doge dal 742 al 809.

Murazzi

Imponente e affascinante opera a difesa dal mare, eretta dalla Serenissima a partire dal XVIII secolo, si estende per chilometri lungo la costa lato mare.

Dune Alberoni

Alberoni

Località situata all’estremità Sud del litorale del Lido di Venezia, in prossimità della bocca di porto di Malamocco, possiede una delle aree naturalistiche più interessanti della laguna di Venezia: l’oasi WWF “Dune degli Alberoni”, un biotopo litoraneo resistito all’avanzare degli stabilimenti balneari; è costituito da una vasta area dunale e dalla retrostante pineta dove sono frequenti avvistamenti di avifauna tipica.

San Pietro in Volta e Pellestrina

Sono due borghi pescherecci dove si respira un’atmosfera particolare, d’altri tempi; tutti si conoscono, in estate gli usci di casa sono quasi sempre aperti con la sola tenda a garantire un po’ di privacy, l’aria profuma di mare e spesso di pesce alla griglia.

Isola del Lazzaretto Vecchio

A breve distanza dal litorale del Lido si trova questa piccola isola che nel 1423, in seguito a un decreto della Serenissima, divenne il primo ospedale pubblico destinato alla cura e all’isolamento dei malati di peste, La visita dell’isola non essendo aperta al pubblico viene condotta dai volontari dell’archeoclub previa prenotazione.

Isola di San Servolo

Situata tra San Marco e il Lido è stato uno dei primi conventi Benedettini fondati in laguna già nel VII° sec. e quindi dai primi dell’ottocento ospedale psichiatrico, funzione che assolse sino al 1978 con la chiusura in seguito alla Legge Basaglia. Oggi, dopo vari cicli di restauri, ospita il “Museo della pazzia” nell’antica sede monastica (visite guidate su prenotazione), oltre alla Venice Internatinal University e un magnifico parco con essenze e piante di altri continenti.

Condividi questa pagina / Share this page
Back To Top